Atto di matrimonio fra RAGUSEO Gaetano e Angelina Riccitello 22.10.1682

In un armadietto di legno chiuso da una vecchia e malsicura serratura erano stipati i registri della vita cristiana dei fedeli, dai giorni nostri sino al 1.500, era mancante un solo volume, quello che trattava gli anni della peste e che secondo il sacrestano non era stato più restituito dopo un prestito concesso ad altro ricercatore. Si trattava di volumi scritti per lo più in lingua latina e prevalentemente in calligrafia elaborata, su carta pergamenata, resistente, sebbene a volte un po’ consumata e macchiata dall’umidità. L’interpretazione del loro contenuto era certamente molto difficile e in alcuni casi o per certe parole era persino impossibile. Siamo riusciti comunque sempre ad intendere il significato del contenuto ed a decifrare il cognome ed il nome della persona che ci interessava cercare. Il testo sotto riportato non è quello più antico, in quanto ne esiste uno del 1.500, ma è quello sul quale abbiamo reperito il nominativo del “Rauseo” più lontano nel tempo, si tratta infatti del “Libro dei Matrimoni” degli anni 1668-1711 che trascrive il matrimonio avvenuto il 22 ottobre 1682 fra RAGUSEO Gaetano e RICCITELLO Angelina.
Fu un po’ una sorpresa vedere il cognome cambiare e fu altrettanto sorprendente leggere che Gaetano Raguseo non era cittadino bovinese bensì “Lavellenseno”. Lì per lì non riuscimmo a capire cosa ciò potesse significare, fu proprio il sacrestano che ci mise sulla via, suggerendoci la traduzione Lavellenseno = proveniente da Lavello. A 7 Km da Melfi (PZ) si trova la cittadina di Lavello.

Prima di quella data non c’è più alcun riferimento, in alcun registro di quella parrocchia o di altre parrocchie di Bovino, di un Rauseo o Raguseo.

Avevamo così raggiunto un primo importantissimo obbiettivo, avevamo assodato che le origini extra moenia erano veritiere, anche se prima di allora non avremmo facilmente immaginato che quella notizia si potesse tramandare per così lungo tempo, circa 300 anni.


|HOME| |GENEALOGIA| |BOVINO|